Altri articoli della categoria: Comunicati Stampa,Questione Nomadi

SAN GIOVANNI, TODINI (PDL): “ESPULSIONE IMMEDIATA PER PERUVIANO”

OmniRomaRoma, 25 AGO 2012 – IERI SERA A S.GIOVANNI UN PERUVIANO, PREGIUDICATO, NULLAFACENTE, NULLATENENTE DI 43 ANNI, CON I PANTALONI ABBASSATI, HA MOLESTATO UNA RAGZZINA DI 16 ANNI. ARRESTATO DAI CARABINIERI IN PATTUGLIA DI CONTROLLO, I QUALI LO HANNO SOTTRATTO AL LINCIAGGIO DEI CITTADINI. “L’ennesimo reato a sfondo sessuale commesso ieri sera da uno straniero pregiudicato, per di più senza fissa dimora e nullafacente, pone nuovamente non solo il tema dell’immigrazione sic et simpliciter, ma la permanenza sul suolo nazionale senza avere i mezzi di sussistenza e le mancate espulsioni dopo essersi macchiati di reati. Perché costui circolava ancora in Italia? Perché non e’ stato espulso con divieto assoluto di far rientro in Italia? Coloro che parlano di xenofobia, accoglienza, integrazione, conservatorismo, culturalmente instillano una piaga sempre più difficile da arginare. Occorre decisione, fermezza, coraggio e pronta reazione di uno Stato che appare sempre più privo di credibilità. Da una parte tassa chi ha qualcosa da perdere e dall’altra e’ clemente con chi altera l’equilibrio sociale. Due pesi e die misure che i cittadini non tollerano più, tanto che i Carabinieri hanno sottratto l’uomo al linciaggio. Quando lo Stato e’ assente, potrebbero manifestarsi derive incontrollabili”.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter